Le ciambelle della Lega non vengono con il buco ma con una voragine!

PDCdP

La presidente Tesei deve dare delle spiegazioni. Le deve innanzitutto ai cittadini di Montefalco: la voragine di bilancio lasciata dalla sua mala amministrazione avrà un peso enorme, per anni, sui cittadini, le attività e i servizi del Comune. La ex-sindaca, anziché essere al servizio delle istituzioni, si è servita delle istituzioni come trampolino di lancio per la sua carriera, spendendo molto più di quello che era nelle disponibilità del Comune da lei amministrato per 10 anni, e scaricando il conto delle sue scelte scellerate sulle spalle dei cittadini di Montefalco.

Ma la presidente Tesei deve rispondere anche a tutti i cittadini dell’Umbria: quando abbiamo denunciato la disastrosa situazione di Montefalco, prima in campagna elettorale e poi in Consiglio regionale, Donatella Tesei ha negato in maniera categorica l’esistenza di qualsiasi debito. Ha mentito di fronte ai cittadini e ai suoi elettori, prima da candidata e poi da presidente. 

Non contenti, ora l’amministrazione di centrodestra di Montefalco, guidata da Luigi Titta, ex-vicesindaco della Tesei, sta approvando un fasullo piano di rientro, che non risolve il problema ma piuttosto lo rimanda. Un piano adatto forse all’ennesima campagna elettorale, che mira ancora una volta ad allontanare il problema e la certificazione della verità, a protezione esclusiva della ex-sindaca, ora presidente di Regione.

Non è negando la realtà che si risolvono problemi. Noi, a differenza di altri, stiamo lavorando per il bene dei cittadini e delle aziende di Montefalco. Chi dice il contrario dice il falso. Come rappresentanti delle istituzioni non possiamo sottacere su un grave episodio di mala amministrazione e su violazioni di regole, sulle quali andrà fatta chiarezza nelle sedi preposte. Non è negando il problema che si fa il bene dei cittadini, come per anni hanno fatto e ancora oggi continuano a fare la presidente Tesei e il sindaco Titta. Chiediamo un atto di responsabilità da chi ha creato questa situazione, mostrando un basso, basso, basso senso delle istituzioni, mentendo ai cittadini umbri.

(dalla pagina Facebook del Gruppo PD Umbria)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Elezioni regionali: dalla parte delle Persone.

Anche se in Umbria non siamo chiamati al voto per il rinnovo del consiglio regionale, siamo dalla parte delle Persone, in particolare dei vicini toscani, che siamo certi sceglieranno il partito Democratico. Questo è il sentimento che ha guidato il nostro partito nelle scelte compiute in questo ultimo anno e […]