Elezioni regionali: dalla parte delle Persone.

PDCdP

Anche se in Umbria non siamo chiamati al voto per il rinnovo del consiglio regionale, siamo dalla parte delle Persone, in particolare dei vicini toscani, che siamo certi sceglieranno il partito Democratico.

Questo è il sentimento che ha guidato il nostro partito nelle scelte compiute in questo ultimo anno e mezzo, dalla sfida delle Europee alla formazione del governo.

Questo è il sentimento con il quale abbiamo scelto i candidati e le alleanze alle regionali e alle comunali del 20 e 21 settembre. Non abbiamo pensato a noi, ai politicismi, agli schemi di palazzo, agli scenari futuri. Abbiamo scelto schierandoci dalla parte delle persone.

Quelli trascorsi sono stati mesi durissimi. Per i lavoratori in cassa integrazione e per gli imprenditori che hanno resistito, per le partite iva in sofferenza, per il personale sanitario che si è battuto senza sosta e per le famiglie che si sono chiuse in casa. Per i bimbi, per le donne e gli uomini divisi e stremati tra lavoro e famiglia. Persone per bene, persone che nonostante tutto non si sono mai arrese e hanno mandato avanti il nostro Paese.

Sono lavoratori, imprenditori, insegnanti. Sono giovani e meno giovani in lotta per l’ambiente e contro le discriminazioni. Persone che combattono ogni giorno, che non urlano, che non negano il Covid, che non sbraitano, che non dividono.

Per costruire una nuova Italia, non abbiamo dubbi sul da farsi: ripartire proprio da loro.

Ripartire dalla parte di chi cura, di chi fa, di chi insegna, di chi investe, di chi lavora, di chi lotta, di chi ama, di chi produce, di chi sogna, di chi studia, di chi unisce. Insomma, dalla parte delle persone.

E possiamo farlo solo grazie a chi in queste ore sta combattendo nei territori una cruciale battaglia. Migliaia di candidate e candidati, militanti, elettori, che dalla Valle d’Aosta alla Sicilia, si pongono come la più credibile e forte alternativa a una destra che mostra il suo volto peggiore.

Dobbiamo farlo, sapendo che non possiamo sbagliare. Perché non è in gioco un’alleanza di governo né il destino del PD, ma la vita delle persone, la sanità pubblica, la sostenibilità ambientale, il welfare delle nostre comunità.

Mobilitiamoci, insieme. Perché ci meritiamo un’Italia all’altezza dei nostri sogni.

Il 20 e 21 settembre ripartiamo insieme, dalla parte delle persone.

Il 20 e 21 settembre vota Partito Democratico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Congresso Pd 2020: i documenti utili

In occasione del prossimo congresso Regionale, Provinciale e Comunale, si mettono a disposizione alcuni documenti utili. Si ricorda che tutti i materiali disponibili sono sempre inseriti nella pagina documenti pertanto tornate a visitare la pagina anche in futuro per eventuali aggiornamenti.