Simona Meloni eletta Vice Presidente

PDCdP

Dichiarazione di Simona Meloni del 3 dicembre 2019.

Questa mattina sono stata eletta vicepresidente dell’Assemblea Legislativa della Regione Umbria. 
Ringrazio tutti i colleghi che mi hanno accordato la loro fiducia per permettermi di svolgere un così prestigioso incarico che tenterò ogni giorno di onorare affinchè la nostra sia una società regionale giusta e democratica.Giusta, è prima di tutto essere uguali e garantiti nel rispetto della propria dignità e nei diritti al lavoro, alla casa,alla scuola e alla sanità pubblica. Alle pari opportunità, alla conciliazione lavoro-famiglia, ad avere ciascuno la possibilità di aurorealizzarsi. 
Democratica, significa oggi ricostruire quel legame di fiducia tra istituzioni e cittadini, tra politica e persone che purtroppo è stato,da tempo, sottovalutato o è addirittura ,mancato e mancante. E dobbiamo farlo con serietà, sobrietà e fatti concreti. Sono soddisfatta quanto emozionata della fiducia che oggi ho ricevuto e sarà mia prioritaria cura fare in modo di interpretare questo ruolo con umiltà e determinazione in un tempo difficile,in cui le istituzioni hanno il compito più che mai di dare risposte concrete e veloci ai tanti bisogni sociali,nuovi e crescenti. E credo sia compito del governo e della opposizione riaccendere e coltivare la speranza di chi si rivolge alle istituzioni e si aspetta soluzioni. Insieme nella diversità dei ruoli, fare in modo che la sede dell’assemblea legislativa sia il luogo in cui si costruiscono risposte concrete alle esigenze e difficoltà delle varie fasce della popolazione. 
Interpreterò questo ruolo nell’ottica del rigore, del rispetto reciproco,della trasparenza, della sobrietà tenendo sempre ben saldi i valori della coesione sociale , della cultura dell’accoglienza della legalità,delle pari opportunità, dei più diritti per tutti e nel rispetto delle differenze, per una Regione a vocazione europeista.
Oggi è la giornata internazionale dedicata alle persone disabili e malgrado in questi anni è stato fatto molto per favorirne l’autonomia e l’inclusione, non possiamo e non dobbiamo arrestare questo processo che anzi va incentivato partendo dallo “sblocca sostegni” per le persone con gravi disabilità. 
Non possiamo più permetterci ritardi anche quando quei ritardi dipendono dallo stato perché compito della politica è che nessuno resti solo ,anzi dobbiamo sempre agire per far andare avanti chi sembrerebbe destinato a restare indietro. 
Una società civile e moderna ha l’obbligo morale di sostenere uno sviluppo inclusivo e sostenibile. Buon lavoro a tutti noi, insieme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Pd un nuovo Statuto per un mondo che cambia

Un nuovo Statuto per affrontare al meglio la sfida che abbiamo davanti: gli anni 20 del 2000. Abbiamo bisogno di strumenti nuovi, per affermare con tutta la forza necessaria, valori e bisogni irrinunciabili con lo sguardo aperto sul futuro. Per scrivere insieme tutta un’altra storia ribadiamo la nostra scelta di campo: […]
Statuto